giovedì 27 marzo 2008

STRANO MA VERO...- Cyber Ossesione per MySpace


Oggigiorno si parla dell'importanza che hanno i blogs sulla la libertà di informazione.
Si parla di informazione pilotata e non pilotata, si parla di rete di informazione e disinformazione, di censura sui blog...etc etc...
Ma si è mai pensato a chi questo strumento non lo usa per diffondere un'informazione, ma solo per supplire ad un determinato bisogno che non riesce a soddisfare nella vita reale?
MySpace è una community creata per mettere in comunicazione artisti emergenti (e a volte anche affermati)di ogni genere: cantanti, ballerini, attori, comici e quant'altro; ma dai più viene usata come UNICO mezzo per socializzare e magari fingersi quello che non si è. So che è una notizia cotta e stracotta, cucinata in tutte le salse, ma è importante riflettere sull'utilizzo che i più piccoli fanno di questo mezzo, per capire le dinamiche che spingono ad una vera e propria Dipendenza per questo spazio multimediale.
I video qui in basso mostrano quello che a volte è difficile osservare nei più piccoli, magari per una sottovalutazione del problema.

Video 1:
Un esplicativo documentario fatto in casa, che spiega come riconoscere i sintomi della Sindrome da MySpace:

1- Visitare MySpace tutti i giorni e aggiornare la propria pagina ogni 5 minuti.
2- Quando la parola MySpace diventa parte del tuo vocabolario giornaliero.
3- Quando mandi messaggi su MySpace ai tuoi amici nonostante tu abbia il loro numero.
4- Quando ti fai tantissime foto, solo per metterle su MySpace.
5- Quando cerchi disperatamente commenti.
6- Quando sei triste per MySpace.
7- Quando vai su internet solamente per trovare cose carine per il tuo MySpace.
8- Quando calcoli il tempo in cui sei on line in MySpace(per avere più commenti).
9- Avere una top 8 per le proprie cose.
10 - Sognare MySpace.



Video2:
Questo invece è reale. E' un video molto forte, ma rende l'idea di quanto questo strumento ossessioni la vita dei navigatori più piccoli.
- Dan, il fratello maggiore, ha preso in giro Nick,il minore,su MySpace tacciandolo come gay.
In questo video Dan si fa riprendere dai suoi amici mentre chiede al fratello cose come:"Ti è arrivato un messaggio?" oppure "Preferisci la tua famiglia o MySpace?" oppure dice cose come "Ti cancello il MySpace".
Notare le spropositate risposte e reazioni del fratello minore e le parole che usa(non c'è bisogno di traduzione).



Ora vi chiedo, cosa si puo fare secondo voi per evitare tutto questo?
Ma soprattutto, spaventa anche voi il solo pensiero rivolto al tipo di società che stiamo costruendo?

Big S

6 commenti:

Anonimo ha detto...

sconvolgenteeeeeee!!!!!!

l'incarcerato ha detto...

La mia paura è che internet vi isoli troppo dalla gente. Riempiamo,e meno male, questa rete di controinformazione, ma stiamo svuotando le piazze per denunciarle alla luce del sole.

SvagaMente ha detto...

Internet ha le sue colpe e il video che ho appena visto ne è una lampante dimostrazione, ma quello che stanno facendo le persone adulte in questo contesto (inzigare, denigrare, provocare)di certo non aiuta il bambino! ...

Anonimo ha detto...

Al di là di tutto, mi pare che questo bimbo abbia bisogno di uno psicologo e il fratello maggiore si meriterebbe almeno una lavata di capo dai genitori. Tra me e mia sorella ci sono undici anni di differenza e anche se qualche volta non sarò stata la sorella migliore del mondo, non mi ha mai sfiorato di umiliarla e farla soffrire così. E mettere l'umiliazione a disposizione di tutto il mondo, poi! Anche se il video fosse stato messo su internet "per far riflettere" forse sarebbe stato meglio che avesse prevalso l'amore ed il rispetto fraterno.
Myspace, se preso nella giusta misura, è un modo di comunicare simpatico. Un'ottima idea, secondo me. Se diventa la tua vita, c'è qualcosa che non va, questo mi sembra ovvio.
E' nato per essere qualcosa ma ha la potenzialità anche per essere altro, con tutte le sfumature del caso: insomma, se sei un artista lo puoi usare per trovare contatti e lavoro; se sei un seduttore ecco a disposizione un altro mezzo per conoscere donne e ragazze. Magari trovi persone sole come te per andare in vacanza. Non è una vergogna "essere sol"i e non ci trovo niente di strano a crearsi contatti con myspace: il problema è se myspace diventa l'unico modo che si ha per comunicare con il resto del mondo. Se diventa un modo per sembrare altro e vi si traspone la personalità che si vorrebbe davvero avere.
Boh, vado a farmi un caffè...

V

Runa ha detto...

Well said.

Anonimo ha detto...

Non è colpa di Internet ma di chi non sorveglia i piccoli e comunque qua chi ha bisogno dello psichiatra sono i ragazzi più grandetti.
Se è cresciuto con un fratello così
insensibile è ovvio che preferisca il virtuale.

DEVI ASSOLUTAMENTE VISITARE QUESTO BLOG: