venerdì 8 febbraio 2008

Poets of the Cabo

Posto qui il commento di un blogger al mio ultimo articolo.
Questo commento,come dire, completa il quadro da me fatto.

da: Palo Coelho ----> http://poetsofthecabo.blogspot.com/

8 febbraio 2008 12.30:

un perfetto quadro della situazione italiana...
Mettici però anche il fatto che all'italiano medio basta che non gli tocchi il portafoglio. Poi però crede di essere furbo se non fa uno scontrino o se evade completamente le tasse, lui il furbo però poi si lamenta che la nuova Bmw si rompe sulle buche delle strade.
Non capisce che non si può togliere l'ICI (come il nano dice) visto che verrebbe poi messa un'altra tassa con altro nome. Non glielo dice nessuno che se lo stato di destra toglie l'ICI e il comune di sinistra poi mette, che ne so, l'ACA (tanto per inventarne una) la colpa va alla sinistra che ti leva i soldi.
Il furbo non sa che l'Unione Europea dice che in questi ultimi 2 anni l'Italia è in netta crescita, il furbo non sa delle leggi ad personam, il furbo però parla della Svezia dove stanno tutti bene, solo che in Svezia sono orgogliosi di pagare le tasse e le pagano il doppio che da noi. Noi siamo il popolo dei furbi, di quelli che basta che il Milan vada in Champions o che uno si faccia il lifting perchè cavolo le apparenze contano. Di quelli secondo cui se lo dice il Papa allora, di quelli secondo cui va esportata la democrazia, di quelli secondo cui i comunismo non esiste più però i magistrati rossi si, di quelli che Casini, Berlusconi e Fini gran cattolici, peccato che uno convive e gli altri due sono divorziati, con Fini che al Family Day stava con l'amante. Siamo di quelli che povero Mastella se ha dato lavoro a mezzo paese, povero Mastella se ora va con Berlusconi, povero povero povero Berlinguer che poraccio di gente buona ne nasce anche da noi, povera povera Italia. Forse ha ragione mio nonno che da quando ero piccolo mi dice:
"Siamo un popolo di merda, ricordatelo Leonardo, prima magari eravamo la culla della civiltà e della democrazia, si si, lasciali parlare quelli che ricordano Giulio Cesare e la Magna Grecia, lasciali parlare. Ora come ora l'Italia senza gli italiani, sarebbe il paradiso sulla Terra".
Qualcuno può dargli torto?



Nessuno può dargli torto purtroppo.
Ti ringrazio per l'intervento...alla prox

Big S

5 commenti:

Nick Stu ha detto...

Commentare un commento mi sembra superfluo... soprattutto visto che avete detto praticamente tutto.

Ma ora che ci penso potrei andare a vedere un telegiornale che qualche buffonata fresca fresca ci sta sicuro...

Generazione V ha detto...

Non se ne può più, la controinformazione dei maggiori (solo nel senso dei più seguiti) programmi che dovrebbero fare informazione politica è allarmante.
Giornalisti leccaculo che fanno parlare i politici senza intervenire, liberi di dire cazzate, liberi di smentirsi da soli in 5 cinque minuti, di affermare il contrario di quello che avevano detto una settimana fa... il tutto con la completa acquiescenza del giornalista-conduttore di turno.
Ieri ho assistito a Matrix dove si parlava...(continua)

Big S ha detto...

a nick Stu:
Vedendo il telegiornale qualche stronzata la trovi sicuro, fatti un giro su StudioAperto e troverai mille spunti

a Generazione v:
essere servo a volte non è un imposizione dal padrone, ma un desiderio del suddito

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

E 'vero! Penso che questo sia una buona idea. Pienamente d'accordo con lei.
Assolutamente d'accordo con lei. In questo nulla in vi e 'una buona idea. Pronta a sostenere voi.

DEVI ASSOLUTAMENTE VISITARE QUESTO BLOG: